Incidenza di recidiva nel distacco di retina in relazione alla durata di ospedalizzazione postintervento

Stampa

Autori: Valente S, Cutini A, De Rosa V, Verboschi F, Salomone M.

ABSTRACT

Obiettivo: Valutare la relazione tra l'incidenza di recidiva (ridistacco) e i giorni di ospedalizzazione post-intervento nei pazienti con diagnosi di distacco di retina che hanno subito un intervento chirurgico con approccio ab-externo (cerchiaggio e piombaggio) o approccio ab-interno (vitrectomia e tamponamento con olio o gas).

Materiali e metodi: Lo studio è retrospettivo a partire dal giugno 2010 al novembre 2012 (da agosto 2012 gli interventi chirurgici vengono eseguiti in modalità di day surgery in base alla politica economica), ed ha incluso 268 occhi con diagnosi di primo episodio di distacco di retina di 268 pazienti: 127 maschi (47%) e 141 femmine (53%), età media di 64,1 ± 17,3 anni. 46 pazienti (17%) sono stati sottoposti a chirurgia con approccio ab-externo, invece 222 pazienti (83%) sono stati sottoposti a chirurgia con approccio ab-interno. I pazienti sono stati classificati con il "sistema di classificazione del distacco di retina del Royal College of ophtalmologists" e trattati entro 5 giorni dall' inizio dei sintomi. In tutti i pazienti, la retina è aderente completamente. Il chirurgo e la sala operatoria sono sempre gli stessi. I pazienti sono stati divisi in quattro gruppi a seconda del numero dei giorni di degenza post-operatoria e grado: gruppo A, senza giorni di ricovero (day surgery) è costituito da 57 pazienti di tutti i gradi (21%, 48 ab-interno e 9 ab-externo); gruppo B, un giorno di ricovero in ospedale, è costituito da 75 pazienti di grado 1-2 (28%, 67 ab-interno e 8 abexterno); gruppo C, due giorni di ricovero, è costituito da 79 pazienti grado 3 (29% , 65 ab-interno e 14 ab-externo); gruppo D, tre o più giorni di ricovero, è costituito da 57 pazienti di grado 4 (21%, 42 ab-interno e 15 ab-externo). Il ridistacco è stato considerato entro 30 giorni dopo l'intervento chirurgico. E' stato eseguito il test t student, l'indice di correlazione di Spearman.


 Scarica l'articolo